Informativa

Top
Image Alt

Progetto casa arredo

  /  Impianti   /  Risparmia con le luci led in casa, guida all’acquisto!
Risparmiare con le luci led, guida

Risparmia con le luci led in casa, guida all’acquisto!

Risparmiare con le luci led è possibile? L’illuminazione della casa ci costa un bel po’ ogni mese, dopotutto. Soprattutto nei mesi invernali, quando il sole ci lascia prima, è naturale che avremo bisogno di accendere le luci più spesso. Ovviamente, il costo della bolletta si alzerà anche in base all’utilizzo degli elettrodomestici, del riscaldamento o del condizionatore.

La domanda che oggi ci poniamo è: come possiamo risparmiare sull’illuminazione? Le luci a led sono davvero un ottimo investimento o dovremmo considerarne un altro? Vi diamo una piccola guida all’acquisto e vi spieghiamo quanto riuscirete a risparmiare davvero.

luci led per risparmiare

Luci Led: come risparmiare, guida all’acquisto!

Negli ultimi anni, è stato registrato un calo dei prezzi delle luci a led, proprio perché il loro utilizzo si è diffuso moltissimo rispetto al passato. Come mai? Il risparmio ha decisamente conquistato il cuore della clientela. C’è anche una certa varietà: possiamo trovare qualsiasi forma e attacco. Le lampadine a LED sono adatte in ogni circostanza: dal lampadario fino alla lampada da lettura.

La prima cosa da osservare, prima di acquistare una lampadina a LED, è l’attacco. Il tipo di attacco è scritto su ogni confezione e sul tipo di portalampada che avete a casa. Dunque, prima di procedere con l’acquisto, dovrete fare un breve controllo. Una volta compreso qual è il tipo che vi serve, potrete passare al secondo punto, ovvero la potenza.

Non possiamo in alcun modo sottovalutare la potenza della luce a LED, che è notoriamente bassa rispetto alla media. Tuttavia, molte lampadine di ultima generazione hanno aumentato i lumen, ovvero l’unità di grandezza che vi indica quanta luce la lampadina riuscirà ad emanare grazie ai watt. Rispondere a questa domanda è relativamente semplice. Dovete illuminare una stanza, oppure una parte, un angolo della casa? In base a questo fattore, acquistate la luce a led più indicata.

In seguito è possibile scegliere anche la tipologia di luce: dovrebbe essere calda o fredda? Dipende dalla stanza in cui la installerete. Per esempio, nella cucina, una luce calda è l’ideale per aumentare l’illuminazione. Nelle stanze in cui, invece, vi riposate, leggete o guardate la televisione, è molto meglio puntare su una luce più fredda, che non causa alcun fastidio agli occhi.

Speriamo che la nostra guida vi sia utile e che possiate scegliere la luce migliore. Il risparmio è in media di circa il 50% sulla bolletta della luce, secondo una ricerca stimata sui consumatori. Niente male!

Post a Comment

17 − 10 =