Informativa

Top
Image Alt

Progetto casa arredo

  /  Arredo   /  Cucina/sala da pranzo   /  Cucine Contemporanee: in che cosa si differenziano per stile e materiale?
Cucine Contemporanee, stile e materiale?

Cucine Contemporanee: in che cosa si differenziano per stile e materiale?

Cucine contemporanee: quale aspetto dovrebbero avere?

Al giorno d’oggi, è importante scegliere i migliori arredi per la nostra casa. Questo significa trascorrere gran parte del tempo a osservare le tendenze, sfogliare cataloghi e ricercare quei dettagli che renderebbero unici gli ambienti presenti nell’abitazione.

Cucine Contemporanee, stile e materiale?

In particolare, oggi parleremo delle cucine contemporanee. In che cosa si differenziano dalle cucine classiche o moderne? Anzitutto, c’è da premettere che lo stile contemporaneo è una perfetta fusione dello stile moderno e classico. Abbraccia “contaminazioni” di entrambi gli stili ed è perfetto per coloro che amano il mondo dell’arredamento in generale e non vogliono abbandonare né la comodità del presente né la bellezza del passato.

È importante comprendere che le cucine di oggi devono essere altamente funzionali, con mobili salva-spazio. Presentano l’isola, un’aggiunta americana, che si sta trasformando in una vera e propria tendenza anche in Italia.

E, infatti, l’isola è essenziale per riprodurre la perfetta cucina contemporanea. Grazie all’isola, potrete sfruttare ogni singolo metro quadro – soprattutto se non avete uno spazio ampio. Nell’isola, potrete cucinare, fare la prima colazione o anche pranzare e cenare, risparmiando tempo e pulizia.

Caratteristiche, materiali e aggiunte: la tecnologia ha rivoluzionato il mondo dell’arredamento

I materiali più comuni della cucina contemporanea sono il legno o il marmo. Sicuramente, una cucina con arredi in legno e aggiunte in stile moderno è bella da vedere e rappresenta la filosofia contemporanea.

La cucina in marmo, invece, è molto elegante e chic: per arricchirla ulteriormente, potrete scegliere le aggiunte in legno, come utensili, pentole in rame e pochi accessori tecnologici.

Un altro grande punto della cucina contemporanea è la tecnologia. Pensate all’impastatrice, alla macchina per il caffè o per la pasta, alla friggitrice: sono tutte aggiunte importanti, che bene si sposano con la cucina contemporanea. Inoltre, vi aiuteranno a cucinare meglio e più in fretta.

Le superfici dei banconi dovrebbero “risplendere”. In questo, vi aiuterà la scelta del gres porcellanato, un materiale che negli ultimi tempi sta letteralmente spopolando. Oltre a essere economico, è versatile e bello da vedere.

L’altro aspetto fondamentale sono le linee. La cucina contemporanea ne è ricca: è quasi “minimale” per certi versi, ma rievoca il passato in ogni sua forma. Per quanto riguarda i colori, dovrete scegliere quelli chiari, dal bianco fino al grigio, esplorando le loro sfumature. Non manca, comunque, qualche tocco cromatico in più, come l’azzurro o il lilla, entrati in tendenza nell’ultimo decennio.

Post a Comment