Informativa

Top
Coltivare i propri prodotti orto in casa

Orto in casa: cosa c’è da sapere e come realizzarlo al meglio

Orto in casa: è possibile?

Oggi è più che mai necessario coltivare con le nostre mani i prodotti che la terra ci ha sempre offerto. La filosofia “Green” prevede che lo sfruttamento industriale alimentare debba essere in qualche modo contrastato. In che senso?

Coltivare i propri prodotti orto in casa

Per anni, abbiamo sfruttato il nostro mondo: la terra, gli alberi, il bestiame. È arrivata l’ora di “dare una mano” e scegliere di affidarci al nostro giardino. Coloro che hanno uno spazio all’aperto possono decidere di creare un piccolo orto e avere della frutta e della verdura sempre freschi e soprattutto di stagione.

Possiamo trovare delle melanzane al supermercato, anche a dicembre, ma questo non è un aspetto positivo, perché la stagione delle melanzane non è l’inverno. Molti ortaggi devono seguire un ciclo stagionale per essere coltivati al meglio e per avere un sapore più deciso.

Inoltre, dobbiamo considerare l’aspetto negativo: alcuni prodotti vengono concimati con agenti chimici, che non fanno propriamente bene né al nostro organismo né alla terra.

Avere un piccolo orto non è solo una prerogativa di chi possiede un giardino. Anche coloro che hanno un terrazzo o un balcone, magari rivolto verso il sole, possono realizzare il proprio orto, servendosi di vasi abbastanza capienti in base all’ortaggio coltivato.

Tutto ciò che c’è da sapere sulla coltivazione

Da dove si deve partire per strutturare l’orto in casa?

Ci sono delle cose da sapere a riguardo, soprattutto per coloro che non ne hanno mai coltivato uno.

  • La terra: andate in un negozio di giardinaggio e fatevi consigliare il terriccio migliore per l’ortaggio che avete scelto. Il terriccio è essenziale!
  • Il sole: alcune piante hanno bisogno di moltissimo sole per crescere al meglio. Abbiate sempre cura di posizionare il vaso (se state coltivando in balcone o terrazzo) al meglio delle vostre possibilità;
  • L’acqua: è l’elemento indispensabile. Se avete uno spazio all’aperto, potete valutare di acquistare un irrigatore;
  • Il concime: anche in questo caso, fatevi consigliare da un giardiniere. Il concime deve essere sempre naturale, non affidatevi ai prodotti chimici, che potrebbero rovinare la salute della pianta, ma anche la vostra:
  • La stagione: su internet si trovano molte informazioni sugli ortaggi, sui frutti e sulle spezie da coltivare a seconda della stagione. Vi sconsigliamo di piantare i pomodori a novembre, perché non ci sarebbe abbastanza sole;
  • Gli infestanti: sono il terrore dei coltivatori. Prendete le giuste precauzioni e fate sempre molta attenzione ai ristagni di acqua!