Informativa

Top
Image Alt

Progetto casa arredo

  /  Arredo   /  Bagno   /  Lavabo per il bagno: quanti tipi esistono e quale materiale scegliere?
Lavabo per il bagno i tipi e le scelte

Lavabo per il bagno: quanti tipi esistono e quale materiale scegliere?

Siete alla ricerca del lavabo per il bagno? In effetti, scegliere il lavandino giusto può mettere un po’ in difficoltà. Ne esistono di varie tipologie e ogni materiale ha una caratteristica unica nel suo genere.

Abbiamo deciso, dunque, di parlare dei vari lavandini e dei relativi materiali, per guidarvi nella scelta del lavabo migliore per il vostro bagno.

Lavabo per il bagno i tipi e le scelte

Ogni tipologia ha delle peculiarità. Sono due le domande che dovete porvi prima di continuare la lettura. La prima riguarda lo spazio che avete a disposizione in bagno e la seconda è lo stile in cui vorreste arredarlo.

Quante tipologie di lavabo per il bagno esistono?

  1. Il lavabo da appoggio: è la tipologia più comune, è molto funzionale e ha un design prettamente moderno. Inoltre, è facile da installare e le sue forme sono tipiche del passato, una sorta di vintage mai tramontato;
  2. Il lavabo sospeso: be’, rientra nella categoria dei sanitari moderni. Le sue forme geometriche rispettano i canoni dello stile moderno. La cosa molto bella ed esteticamente elevata è che mancheranno i tubi di scarico. È perfetto per un bagno piccolo e per le persone che amano i sanitari funzionali;
  3. Il lavabo free-standing: un tempo, esisteva solo il lavabo a colonna, molto bello da vedere, ma non altrettanto funzionale. Questo lavabo ci assomiglia, ma vi permetterà di installare anche un mobile sotto, in modo tale da avere la possibilità di riporre i vostri effetti personali. In un bagno, riutilizzare lo spazio a disposizione è essenziale!
  4. Lavabo a incasso: anche in questo caso, possiamo sfruttare il lavabo come un mobile aggiuntivo. Moderno, classico: potete scegliere qualsiasi stile o colore.

I materiali del lavabo: quale scegliere?

  1. La ceramica: è il materiale più diffuso per quanto riguarda il lavabo e più in generale i sanitari in bagno. Tuttavia, le sue forme sono abbastanza classiche e non si “osa” moltissimo. C’è da considerare, però, che è il più resistente, oltre a essere il più duraturo;
  2. Il vetro temprato: è l’essenza dello stile moderno. Coniuga l’eleganza con la funzionalità e la semplicità che tutti ricerchiamo in un bagno;
  3. La resina: anche in questo caso, ci troviamo di fronte a un ottimo materiale, che ci consente di scegliere vari modelli di lavabo. Segnaliamo, tuttavia, che non è molto resistente all’acetone;
  4. La pietra: in quanti di noi vorremmo un bagno un po’ “all’antica” ma ugualmente funzionale? La pietra rientra nella categoria di stile minimal, ma conferisce anche un tocco di rustico che non guasta mai. È molto resistente.

Post a Comment